Accedi  |  Registrati
Chi siamo

Chi siamo

Ciao, mi chiamo Francesco  e sono il fondatore di SpeditORA. Vengo da Sassari e ho 38 anni. Vorrei cogliere questa occasione per raccontarti come è nata l'idea di SpeditORA invece di scrivere le solite cose che si scrivono nella sezione "Chi siamo". Perche per dirti che siamo una società fashion, che guarda al futuro, che viaggia a 1000 all'ora ci sarà sempre tempo ma per condividere con te la storia della mia avventura non vedo occasione migliore. Ho una laurea in Biologia e come spesso accade in Italia mi sono ritrovato ad aprire un B&B perche nella mia amata Sardegna di gestori della fauna a quanto pare nessuno ne sente il bisogno. Per fortuna che l'iniziativa non mi è mai mancata e mentre grazie al B&B allargavo le mie conoscenze e miglioravo il feeling con i clienti intanto con un amico ragionavo su quale idea avrebbe potuto farci svoltare. Questa idea nei nostri sogni si chiamava FreeTraffic. Si trattava di una applicazione che avrebbe permesso di avvisare qualsiasi automobilista di tornare al proprio mezzo  inviando un alert trammite l'utilizzo della sola targa. Questa idea mi ha permesso di entrare a far parte dei 10 progetti selezionati da Sardegna Ricerche per partecipare al corso Insight, un percorso formativo e finanziato per sviluppare e validare l'idea. Vi racconto questo perchè durante lo svolgimento del corso si è reso evidente come l'idea di FreeTraffic così come era stata concepita non sarebbe andata avanti ma con un opportuno pivot avrei potuto proseguire il corso con successo virando verso il progetto SpeditORA appunto. Qualche mese prima mi trovavo a Cagliari per l'Open Campus e tornando avevo scordato il caricatore del pc. Come fare a recuperarlo senza usare le poste? Ho provato a chiedere a chi pubblicava su BBC ma pretendevano il prezzo del passeggero così ho dovuto attendere di ripassare per Cagliari per poterlo recuperare da solo. Quel giorno è nato SpeditORA ma ha ainiziato a prendere forma soltanto durante l'insight nel momento in cui FreeTraffic è diventato SpeditORA. Le mie ricerche hanno evidenziato come ci siano moltissimi pendolari che non sfuttano il car sharing perche vogliono mantenere la libertà di un viaggio in solitaria, ascoltando la propria musica, telefonando in  viva voce, fumando e quant'altro loro salti in mente, senza contare la diffidenza nel dare un passaggio a uno sconosciuto. Sull'altro fronte le mie ricerche hanno confermato che nel mercato del second hend moltissimi acquistano in un raggio non superiore ai 300 km. Il motivo è prettamente psicologico (come dire "se mi tiri il pacco ti ribecco") perche nella pratica tutti questi acquisti viaggiano attraverso i normali canali di logistica e solo una piccola % vengono consegnati a mano. Non dobbiamo neanche trascurare quegli oggetti che ogni giorno si spostano sul territorio senza provenire da una compravendita: La studentessa che dimentica il libro a casa oppure il sugo fatto dalla nonna, chiavi, portafogli e chi più ne ha più ne metta. SpeditORA si rivolge a tutte queste persone che oggi patiscono un reale problema ma alle quali non è stata ancora proposta una soluzione ad hoc. La sharing economy è il nostro futuro, condividere è la parola più importante della nostra generazione e dobbiamo tramandarla a chi verrà dopo di noi. Questo progetto vuole darvi un nuovo strumento per poter andare con successo in questa direzione. Spero di non avervi annoiato e di condividere (guarda che coincidenza!) con me questa avventura.

Un saluto,
Francesco 

CEO di SpeditORA